Come trovare una nicchia di lettori? Un’operazione fondamentale per capire come promuovere un libro rivolgendoti solo al tuo lettore di riferimento.

 

come trovare una nicchia di lettori

 

Come trovare una nicchia di lettori e perché è importante individuare il tuo lettore di riferimento? Quando cerchi di vendere il tuo libro, non puoi e non devi mai pensare che l’intero mercato dei lettori sia interessato a ciò che hai scritto: non farne una questione personale, ma semplicemente guarda alla tua opera come ad un vero e proprio prodotto. Ovvero come qualcosa che può servire a qualcuno, e che può non servire a qualcun altro.

 

In altre parole, un autore che comprende come individuare una nicchia, capisce anche come far conoscere il proprio libro solo ai lettori che potrebbero essere realmente interessati al suo acquisto. Vediamo dunque un sommario degli argomenti che tratteremo in questo articolo:

 

  • Cos’è la nicchia
  • Come sfruttare il questionario di gradimento
  • Cos’è Facebook Insight e come funziona
  • Perché è importante utilizzare dei sondaggi nel sito
  • Come utilizzare i sondaggi sui Social Network

 

Cos’è la nicchia e come funziona?

 

Come promuovere un libro sfruttando solo quella fetta di mercato potenzialmente interessata al tuo prodotto editoriale? Semplicemente capendo sin da subito cos’è una nicchia e come individuarla il prima possibile. Da questo punto di vista, il discorso è molto semplice: una nicchia altro non è che un settore di un certo mercato comprendente solo lettori con specifici gusti ed esigenze.

 

Per farti un esempio concreto, in un mercato generico fatto di prodotti per la casa, troverai una nicchia interessata ai detersivi, e al suo interno un’ulteriore nicchia alla ricerca di detersivi biologici. Più restringi il campo del tuo target di riferimento, più hai la possibilità di farti notare, per via di una concorrenza che si riduce man mano che scendi in profondità. Inoltre, imparando a conoscere il tuo target di nicchia, saprai anche con certezza quali sono le caratteristiche che il tuo prodotto dovrebbe avere per andare pienamente incontro alle loro esigenze.

 

Spostando il discorso su un piano di marketing per scrittori, il mercato dei libri ospita tantissime nicchie: come ad esempio il settore dei libri fantasy, oppure quello dei lettori amanti dei libri horror, o dei libri rosa. Quando cerchi di trovare la tua nicchia di lettori, però, non dimenticarti dei fattori demografici: il fattore età, ad esempio potrebbe essere decisivo per settorizzare ulteriormente il mercato dei libri. Oppure il sesso. Va da sè ad esempio che i romanzi rosa siano rivolti più a un pubblico femminile che maschile.

 

Ad esempio, qualche anno fa l’uscita al cinema della trilogia del Signore degli Anelli ha creato una nicchia affamatissima di romanzi fantasy: alcuni autori hanno avuto la felice intuizione di creare un prodotto per adolescenti, colpendo un settore ulteriormente interessato a qualcosa di fantastico ma in sintonia con un’età più attenta alle storie d’amore. Un settore che per alcuni anni ha assicurato milioni di vendite a tanti autori emergenti italiani.

 

Se ti stai chiedendo come faccio a vendere un libro, dunque, dovrai innanzitutto interrogarti sulla tua nicchia di pubblico e accontentare i loro desideri. Da questo punto di vista, un questionario di gradimento è uno strumento che non può assolutamente mancare nel tuo piano di marketing per scrittori.

 

Come trovare una nicchia grazie al questionario di gradimento?

 

Il questionario di gradimento è uno strumento fantastico per individuare la tua nicchia e per conoscere i gusti di chi potrebbe acquistare il tuo libro. Ed è proprio per questo motivo che dovresti sempre prevedere un questionario all’interno del tuo sito web, per pubblicizzare e vendere un libro online al meglio delle tue possibilità: in questo modo, attraverso poche domande ma buone, potrai strappare alcune informazioni vitali per individuare il tuo lettore di riferimento e conoscere i suoi gusti, e ciò che si aspetterebbe di trovare nel tuo libro.

 

Come creare un questionario di gradimento perfetto per trovare una nicchia? Assicurati innanzitutto che sia poco invasivo, soprattutto se scegli una versione pop-up a comparsa dopo tot secondi: in caso contrario, potresti far scappare a gambe levate l’utente dal tuo sito web, rimanendo con un pugno di mosche in mano e causando svariati danni alla promozione del libro e alla tua immagine di autore. Il modo migliore è chiarire sin da subito che, in cambio della collaborazione del tuo visitatore, tu gli offrirai un contenuto gratuito, uno spezzone corposo del tuo libro, o qualsiasi altra cosa che potrebbe invogliarlo a proseguire.

 

Capitolo domande: cerca sempre di inserirne poche, così da non impegnare per troppo tempo l’utente. E non entrare subito nel dettaglio, ma fai le domande più complesse solo dopo aver “ammorbidito” l’utente con domande più semplici e agevoli. Inoltre, è sempre buona educazione specificare a chi lo compila quali sono i motivi che ti hanno spinto alla creazione di un questionario di gradimento: potresti ad esempio far leva sul miglioramento del tuo prodotto editoriale, assicurando che in futuro cercherai di correggere le imperfezioni offrendo opere più in linea con le aspettative della tua nicchia. Il modo migliore è partire da un possibile problema, e spingere gli utenti a spiegarti come loro lo vorrebbero risolto. Ed ecco alcune domande che potresti rivolgergli:

 

  • Domande generico-introduttive:

 

  1. Sei uomo o donna?
  2. A quale fascia d’età appartieni?
  3. Il tuo contratto lavorativo?
  4. Qual è il tuo genere letterario preferito?
  5. Quanti libri leggi?
  6. Dove acquisti i libri?

 

  • Domande approfondite:

 

  1. Cosa ti aspetti di trovare in un libro?
  2. Cosa non vorresti mai leggere in un libro?
  3. Cosa ti incuriosisce in un libro fantasy?
  4. Cosa ti spinge ad abbandonare la lettura di un libro fantasy?
  5. Quale elemento vorresti trovare in un libro fantasy?
  6. Cosa elimineresti o cambieresti nel mio libro fantasy?

 

In questo modo avrai creato un vero e proprio percorso guidato che potrebbe permetterti di tastare concretamente il polso della tua nicchia, soprattutto se sarai abile a presentare per bene il tuo libro, prevedendo sul sito web delle sezioni con del materiale scaricabile gratuitamente.

 

Un questionario di gradimento, se utilizzato con saggezza, è sempre un modo per raccogliere valanghe di informazioni sul tuo lettore di riferimento e trovare la tua  nicchia di lettori, e per apparire ai suoi occhi come un autore emergente molto interessato alla qualità e alla soddisfazione di chi acquisterà il libro.

 

Se vuoi approfondire il discorso su come creare un questionario di gradimento, noi ti consigliamo di scaricare il nostro questionario personalizzato per gli scrittori, così da poterlo immediatamente utilizzare sul tuo sito web e cominciare a identificare la tua nicchia ed il tuo lettore di riferimento.

Cos’è Facebook Insight e come funziona?

 

Facebook Insight è uno strumento di analisi dati fondamentale per scoprire i motivi del successo (o del fallimento) della tua pagina Facebook: il motivo? Perché ti consente di analizzare tutte le interazioni che i tuoi fan hanno con la tua pagina, permettendoti dunque di capire se le tue strategie di nicchia stanno funzionando oppure no. Ma quali sono i dati che Facebook Insight ti mette a disposizione?

 

  • Panoramica – In questa sezione potrai avere uno spaccato totale di quelli che sono i dati raccolti dalla tua pagina Facebook, come ad esempio il numero di Mi Piace collezionato in un certo periodo di tempo, o la copertura dei post che hai pubblicato. Inoltre, uno degli aspetti più importanti per trovare la nicchia e individuare il tuo lettore di riferimento è la sezione che ti dice la fascia d’età ed il sesso della tua nicchia più attiva: potresti ad esempio scoprire che la maggior parte dei Mi Piace proviene da donne dai 25 ai 30 anni.

 

  • Mi Piace – Al suo interno troverai un interessantissimo approfondimento sul numero e sulla provenienza dei Mi Piace della tua pagina: in questo modo potrai misurare quanti like sono arrivati dal tuo sito web, quanti dai tuoi post, e quanti dal tuo annuncio pubblicitario su Facebook.

 

  • Le altre sezioni di Facebook Insight – Per analizzare con completezza Facebook Insight, ed i suoi strumenti su come trovare una nicchia, ci vorrebbe un intero articolo. Sappi, comunque, che si tratta di uno strumento molto semplice da consultare, quando avrai preso un po’ di confidenza. Ma quali altre sezioni contiene Insight? Troverai la copertura dei post, le visualizzazioni della pagina, le azioni compiute dagli utenti, la sezione post e video e, infine, la sezione persone: la più interessante, dato che è qui che raccoglierai tantissime info sull’età, il sesso e la provenienza geografica dei tuoi follower!

 

Grazie a Facebook Insight, riuscirai a raccogliere dati determinanti per individuare il tuo lettore di riferimento, per conoscere meglio la tua nicchia e per capire, dunque come vendere un libro: a partire da questi dati, insieme a ciò che hai raccolto con i questionari di gradimento, potrai finalmente sviluppare qualcosa che sia già più approfondito, e che possa finalmente rivolgersi ad un target più preciso e meno generico. Parliamo, ovviamente, dei sondaggi!

 

Sondaggi e sito web: aumenta l’appeal del tuo brand

 

Ricorda sempre: anche se sei uno scrittore, sei anche un venditore interessato a piazzare il proprio prodotto. Questo significa che hai una tua immagine da delineare, e l’esigenza di aumentare il grado di affezione dei tuoi potenziali clienti (“brand engagement”) nei confronti di quella stessa immagine che stai cercando di rendere appetibile per loro (“brand awareness”).

 

Creando un sondaggio online, dunque, potrai distinguerti dagli altri autori emergenti ponendoti come una persona realmente interessata alle loro esigenze, facendogli domande e chiedendogli com’è andata la loro esperienza d’acquisto. La differenza fra un sondaggio e un questionario? Il secondo è più generico e ti serve soprattutto per conoscere meglio la fetta di mercato alla quale ti rivolgi, mentre il primo è molto più specifico, e le sue domande partono proprio da una serie di informazioni che hai già avuto modo di raccogliere sul tuo lettore di riferimento.

 

Inoltre, il sondaggio è anche e soprattutto un mezzo per conoscere la soddisfazione (o meno) di un tuo cliente: in altre parole, grazie a questo strumento puoi conoscere nel dettaglio l’esperienza di chi ha già avuto modo di leggere il tuo libro, chiedendogli cosa gli è piaciuto, cosa non gli è andato a genio e cosa avrebbe cambiato. L’insieme di dati che avrai raccolto con il sondaggio, poi, ti servirà per migliorare il tuo prodotto e per approfondire ulteriormente le esigenze della tua nicchia che, per definizione, potrebbe cambiare nel tempo ed in modo anche inaspettato!

Ecco ad esempio alcune domande che potresti fare con la possibilità di scegliere tra uno o più aggettivi. Gli aggettivi ti aiutano a comprendere meglio cosa pensano i lettori rispetto a un semplice giudizio del tipo sufficiente/buono/ottimo.

  • Come giudichi il finale del romanzo (Soddisfacente, Incompleto, Imbarazzante, ecc) ?
  • Assegna un giudizio alla trama (Comprensibile, Oscura, Semplice, ecc) ?
  • Come hai trovato il personaggio [NOME PERSONAGGIO], protagonista del romanzo? (Convincente, Improbabile, ecc,ecc)

Infine, il sondaggio è un mezzo per aumentare l’affezione dei tuoi clienti nei tuoi confronti, dunque uno strumento di fidelizzazione. E qui torniamo al discorso della brand awareness: con un sondaggio, puoi migliorare la tua immagine di scrittore e apparire come un venditore professionale interessato alle opinioni dei propri acquirenti.

 

Come creare un sondaggio? Da questo punto di vista, potrai sfruttare numerosi tool gratuiti, come ad esempio Google Moduli, SurveyMonkey e Hotjar:

 

  • Google Moduli – Si tratta di uno strumento di proprietà di Google, che ti consente di creare tantissimi moduli, inclusi i sondaggi. Grazie alla grande varietà di stili e di layout, potrai realizzare il sondaggio perfetto per il tuo sito web, personalizzandolo al massimo a seconda dello stile grafico del tuo portale.
  • SurveyMonkey – Uno dei migliori tools per creare sondaggi e moduli d’indagine. Grazie a SurveyMonkey, potrai sfruttare una vasta libreria di temi grafici pre-confezionati, oppure creare un sondaggio personalizzato, grazie alla possibilità di modificare l’impostazione e l’impaginazione dei moduli.
  • HotjarHotjar è un software a tutto tondo che ti consente una miriade di operazioni. Fra le più interessanti troviamo la possibilità di creare sondaggi personalizzati in versione pop-up: utilizzando questo tool, inoltre, potrai anche impostare il tempo di comparsa (ad esempio dopo 30 secondi o all’uscita dalla pagina) e la possibilità di attivarlo solo quando l’utente naviga su dispositivi specifici (come ad esempio lo smartphone).

 

Ancora sondaggi: capitolo Social Network

Il tuo sito web non è certamente l’unico canale che puoi utilizzare per sviluppare e proporre alla tua nicchia un sondaggio online. Parliamo, nello specifico, dei sondaggi sui social network come Facebook. Si tratta di uno strumento molto importante, perché può aiutarti a trovare una nicchia che ti segue assiduamente sui social, ma che magari non visita di frequente il tuo sito web. Inoltre, essendo i social uno strumento che abbatte le distanze fra te ed il tuo follower, potrai porti in modo molto più informale e diretto.

 

Ma i vantaggi dei sondaggi sui social non terminano certo qui. Innanzitutto hai una varietà di opzioni davvero entusiasmante: potrai proporre un semplice sondaggio, oppure indire un concorso a premi consentendo la partecipazione solo con la condivisione di quel post ed un like alla pagina. In questo modo sfrutterai il passaparola ottenendo tantissima pubblicità gratuita, e attirando nuove persone interessate a partecipare al sondaggio: e per farlo, dovranno obbligatoriamente mettere un Mi Piace e condividere a loro volta il post, generando un incredibile circolo virtuoso.

Ma avrai anche la certezza di attirare nuovi utenti “reali”, e non Mi Piace passivi, che fanno solo numero ma che non servono a vendere: trattandosi di un concorso a tema libri, solo un lettore proverà reale interesse ad ottenere il tuo libro gratuitamente, o qualsiasi altro premio tu abbia pensato per lui!

Infine, i sondaggi non devono solo riguardare il tuo libro, ma possono servire anche per conoscere meglio la tua nicchia. Se scrivi gialli ad esempio, potresti chiedere ai lettori qual è il loro giallista preferito e perchè, qual è il giallo più avvincente di sempre e perché. Potresti chiedere che tipo di ambientazione preferiscono, se sono interessati ai gialli storici,ecc,ecc.

Insomma i sondaggi sono una vera miniera di informazioni, uno strumento che non dovrebbe mai mancare nella cassetta degli attrezzi di uno scrittore che vuole conoscere i suoi lettori e promuovere il suo libro con successo.