Perché è importante avere un sito web per scrittori, e quali sono i vantaggi? Vediamo insieme perché pubblicizzare un libro creando un portale dedicato

Se vi state chiedendo a cosa possa servirvi un sito web per scrittori, la risposta è quadrupla: promozione, fidelizzazione, visibilità e nuove conversioni in acquisto. Pur essendo tantissimi i vantaggi di un sito web per scrittori, sono questi i quattro pilastri che dovrebbero sempre e comunque convincervi della bontà della creazione di un portale dedicato alla vostra attività o alla vostra opera. Ed è proprio da questi che partiremo, per spiegarvi tutti i vantaggi di un sito web per pubblicizzare la vostra attività di autori.

Sito web per scrittori

Sito web per scrittori: perché è importante?

 

Internet ha cambiato la nostra vita, soprattutto per le enormi opportunità in ambito di promozione di prodotti o servizi, e per la possibilità di trovarli con uno schiocco di dita utilizzando motori di ricerca come Google. Di fatto, una regola che vale anche per gli scrittori: nonostante un libro sia un prodotto molto particolare – addirittura unico nel suo genere – non può esimersi dal calarsi in una logica meramente commerciale, dedicando tutte le attenzioni del caso alle fasi di web marketing editoriale e di promozione. Prima di scendere nel dettaglio, dunque, questo elenco dei vantaggi di un sito web per scrittori potrebbe darvi già una prima idea della potenza di un portale dedicato:

 

  • Aiuta lo scrittore a guadagnare visibilità su Google
  • Permette agli utenti di entrare in contatto con l’autore
  • Migliora la fidelizzazione degli utenti
  • Valorizza le pagine social dello scrittore
  • È un mezzo espressivo ideale per comunicare se stessi e l’opera
  • Aumenta le possibilità di vendita di un libro

 

SEO e scrittori: l’importanza del sito web per i motori di ricerca

 

Un libro è un’opera che non ha alcun bisogno di tecniche di scrittura tali da catturare le attenzioni dei motori di ricerca come Google: quello è, infatti, un aspetto che tocca ad un sito Internet. In altre parole, il primo vantaggio di un sito web per scrittori è la possibilità di strutturarlo in modo tale da essere facilmente trovato da Google, e dagli utenti che cercheranno informazioni sull’autore. Parliamo del mondo del SEO (Search Engine Marketing): ovvero di quella parte del marketing online che si occupa delle strategie per posizionare al meglio un sito web sulle pagine di Google e dei sui suoi cugini.

 

Mettetevi nei panni di un lettore, che ha sentito parlare del vostro libro, e che vorrebbe scoprire nuove informazioni su di voi: la prima cosa che farà sarà ovviamente aprire Google e digitare il vostro nome, o il titolo del libro che avete scritto. Non avere un sito web, dunque, significherà comunicare al potenziale lettore che non siete interessati ai suoi bisogni o – peggio ancora – che non siete meritevoli di attenzione, semplicemente perché non avete avuto la scaltrezza di sfruttare i nuovi strumenti di comunicazione del web. Con un sito, al contrario, gli fornirete un porto sicuro presso cui rifugiarsi, che gli consentirà di conoscervi meglio e di approfondire i temi trattati dalla vostra opera.

LEGGI ANCHE:   Come promuovere un libro sui social network: il profilo dell’autore

 

Creare un sito web per comunicare e fidelizzare

 

Un sito web per scrittori è la porta d’ingresso digitale al mondo letterario che avete costruito con così tanta fatica e impegno: un lettore ama questo genere di cose, perché gli consentono di immergersi nelle atmosfere di un’opera, conoscendone ogni dettaglio. Persino quelli che gli altri non sanno, perché magari avete scelto di parlarne solo attraverso il vostro blog, aprendovi verso chi ha avuto l’intuizione di venirvi a cercare. Questo significa catturarne l’attenzione, facendolo sentire più vicino a voi e a ciò che avete creato, e dunque riducendo le distanze fra lui e un’entità che fino a quel momento era rimasta poco più che astratta (cioè voi).

 

Comunicare significa innanzitutto fidelizzare, ovvero aumentare le chance di vendita del vostro prodotto letterario. Un utente che ha imparato a conoscervi attraverso il vostro sito, che si è appassionato ai contenuti del vostro blog, e che vi ha silenziosamente seguito per un po’ di tempo, è un utente già pronto all’acquisto. Se siete scrittori esordienti, il sito web è un’occasione preziosissima per aggirare le logiche commerciali delle case editrici e delle librerie, e per fare del web la vetrina perfetta per mettere in mostra voi e la vostra creatura, senza doverne rendere conto a nessuno se non ai vostri fan. Soprattutto se sceglierete di creare un vostro blog, all’interno del quale mettere a nudo il vostro mondo, e magari stuzzicare le attenzioni di qualche influencer nel campo dei libri: questo, però, è un argomento che merita un approfondimento a parte.

 

Il sito web è benzina per i social

 

Un sito web per scrittori è un vero e proprio contenitore di idee, di spunti e di contenuti fondamentali per dare linfa vitale alle vostre pagine social: un altro strumento di promozione che dovrete imparare a padroneggiare perfettamente. Immaginate ad esempio una pagina Facebook senza il supporto di un sito: una bacheca spoglia, priva di riferimenti e di articoli interessanti da leggere. Al contrario, creando un sito con un blog attivo avrete la possibilità di condividere i vostri contenuti sui social network: questo significa che potrete stuzzicare gli utenti all’interazione, e spingerli a condividere i vostri articoli sulle loro bacheche. Il che, in altri termini, significa passaparola e dunque pubblicità totalmente gratuita della vostra opera.

 

Infine, con questa sapiente strategia vi attirerete anche le attenzioni di Google, dato che il noto motore di ricerca dà grande peso agli accessi al sito provenienti dalle pagine dei social più noti: ricevere molte più visite, poi, significherà anche spingere Google ad assegnarvi un posizionamento migliore sulle sue pagine, aumentando a dismisura la vostra visibilità su Internet. Tutti obiettivi che potrete raggiungere semplicemente sostenendo le piccole spese legate al pagamento di un servizio di hosting e alla creazione del vostro sito web per scrittori.

 

Come creare il perfetto sito Internet per scrittori?

 

Adesso che sapete quali sono tutti i vantaggi di un sito web per scrittori, vi starete giustamente chiedendo: da dove comincio? Premesso che potreste anche creare il vostro portale con del sano fai da te, imparando ad utilizzare WordPress grazie ai tutorial su YouTube, noi vi consigliamo di rivolgervi ad un’agenzia di professionisti. Perché? Per ottimizzare il vostro sito in chiave SEO, per regalargli più spazio sui motori di ricerca, e per dotarlo di una grafica leggera ma al tempo stesso accattivante: un aspetto che è sempre il caso di lasciare a chi se ne intende. D’altronde, voi che avete scritto un libro probabilmente sapete meglio di noi quanto possa pesare la copertina della vostra opera: ecco, il sito web è un po’ come la copertina della vostra attività di autori.

LEGGI ANCHE:   Come gestire un blog per scrittori: promuovere un libro con un blog letterario

 

Registrare un dominio adeguato ai vostri scopi

 

Quali sono, dunque, le caratteristiche principali che un sito Internet per scrittori dovrebbe avere? Partiamo da qualche nozione tecnica: la registrazione del dominio. Quando scegliete l’etichetta del vostro sito, dovete farlo mettendovi nei panni di chi cercherà informazioni sul vostro conto: il dominio è infatti uno degli elementi che Google considera quando cattura un portale dalla rete per includerlo nei risultati delle ricerche degli utenti, dunque dovrà contenere le parole chiave più importanti. Da questo punto di vista, avete due possibili strade da percorrere:

 

  • Registrare un dominio con il vostro nome (esempio: giacomorossi.it)
  • Registrare un dominio con il titolo del libro (esempio: discesanelbuio.com)

 

La prima soluzione è probabilmente la più indicata, perché non limita il portale ad un solo libro, ma ne fa una vetrina per la vostra attività editoriale in generale. All’interno del sito, poi, nulla vi impedirà di aggiungere una sezione specifica dedicata alla vostra opera, e potrete poi sfruttare le parole chiave per posizionare il vostro portale e renderlo reperibile anche per gli utenti che cercheranno su Google il vostro libro, e non voi.

 

La seconda soluzione è una strategia di marketing editoriale più specifica, che punta tutto su un’opera e che focalizza le attenzioni degli utenti su di essa, mettendo in secondo piano chi l’ha scritto. Non è una scelta ideale se siete scrittori emergenti, perché la vostra priorità è farvi conoscere: può essere però una strada da percorrere più avanti, nel caso la vostra opera abbia raggiunto già un certo gradimento presso il pubblico. In ogni caso, nulla vi impedisce di registrare due domini e di collegarli allo stesso sito: potreste ad esempio registrare discesanelbuio.com, e fare un redirect che porti l’utente su giacomorossi.it.

 

Quali caratteristiche deve avere il vostro sito per scrittori?

 

Partiamo dalla home, ovvero la prima pagina che l’utente vedrà quando visiterà il vostro sito web per scrittori: dovrà essere interessante, perché dalla sua capacità di catturare l’attenzione dipenderà la permanenza (o meno) degli utenti. Una buona soluzione potrebbe essere un breve testo di presentazione, che racconti al lettore (in modo piacevole) la vostra passione per la scrittura, e ciò che vi a spinto a dedicarvi a questa attività. Pensatela più come una landing page: ovvero una pagina di atterraggio che dovrà ammorbidire l’impatto dell’utente con il sito, mettendolo a suo agio e invogliandolo a proseguire con la navigazione.

 

Le altre sezioni dovranno ovviamente essere ospitate dal menu: mai e poi mai creare menu complessi e con troppe voci. Cercate piuttosto di renderlo facilmente consultabile, perché la confusione è uno dei principali motivi che rendono un sito poco fruibile e, dunque, poco visitabile. In questo senso, noi vi consigliamo di inserire poche sezioni ma buone:

LEGGI ANCHE:   Marketing editoriale: come promuovere un libro?

 

  • Chi sono – La pagina “Chi sono” è un must: si tratta di una sezione strategica che aiuta l’utente a conoscervi in modo approfondito, e che lo facilita quando si tratta di rompere il ghiaccio. Spesso e volentieri è questa la pagina che viene visitata per prima, dunque state attentissimi a parlare di voi stessi in modo coinvolgente, utilizzando la medesima tecnica di storytelling che ha fatto di voi gli autori che siete. E non dimenticatevi di inserire qualche parola chiave, come il vostro nome o il titolo del libro che avete appena pubblicato, prevedendo anche un link che rimandi alla pagina di acquisto del libro.

 

  • Sezione dedicata al libro – Lo scopo è indirizzare gli utenti verso questa meta, ovvero verso la pagina che contiene tutte le informazioni sul libro che avete scritto, e che desiderate ovviamente vendere. Noi consigliamo di inserire un abstract che non sia “tecnico”, ma che susciti delle emozioni risaltando i punti forti della vostra opera. Inoltre, potrebbe esservi molto utile prevedere un link ad uno o più estratti letterari del libro: in questo modo, permetterete al lettore di assaggiarlo, invogliandolo ad acquistare la “portata principale”.

 

  • Le altre pagine: “Blog” e “Contatti” – Il blog vi consentirà di scrivere di qualsiasi argomento legato alla vostra passione e alla vostra opera: dai contenuti extra fino ad arrivare alle motivazioni che vi hanno spinto a tratteggiare in un certo modo un personaggio. L’unico limite, come potete immaginare, è la vostra fantasia. Infine la pagina “Contatti”: al suo interno potrete inserire tutti i riferimenti (social e non) presso cui contattarvi, oltre ovviamente al modulo di iscrizione alla newsletter.

 

  • La Sidebar: un sito web per scrittori dovrebbe sempre utilizzare il menu verticale laterale per mettere in risalto l’ultima opera scritta, e per fornire direttamente un link d’acquisto del libro. Il motivo è dovuto al fatto che, spesso, l’attenzione dei visitatori viene attirata da questa sezione.

 

Ultime considerazioni: l’importanza della newsletter

 

Chiudiamo approfondendo la newsletter: uno strumento chiave per la promozione sul web. Spingendo gli utenti all’iscrizione – attraverso un form nella pagina “Contatti”, o tramite un pop-up che si aprirà sulla pagina dopo tot secondi – potrete conquistare una via di comunicazione diretta con loro. E potrete sfruttarla per inviare contenuti informativi sulla vostra attività di autori, come ad esempio la vostra partecipazione a fiere o interviste, oppure per segnalare che qualcuno ha parlato di voi sul suo sito web. Potrete inoltre utilizzarla per linkare certe pagine del sito, compreso ovviamente il link di vendita del libro. Un consiglio? Cercate sempre di non esagerare con la spedizione massiccia di email, e fatelo solo quando avete qualcosa di realmente interessante da comunicare ai vostri iscritti.