10 segreti per promuovere un libro sul webDopo la prima parte de I 10 segreti per promuovere un libro sul web, eccoci arrivati al secondo appuntamento. Ancora una volta vi illustreremo quelle che sono le regole fondamentali per la promozione del proprio manoscritto, le nozioni basi da conoscere per farsi spazio e per ottenere visibilità sul web. La necessità di apprendere l’abc del marketing editoriale è, soprattutto per uno scrittore emergente, un passo basilare del proprio percorso professionale: capire cosa fare (e come fare) per promuovere un libro online contempla non solo quali siano le primarie azioni da compiere, ma ci mette anche e soprattutto dinanzi ai nostri limiti, alla capacità di capire fin dove possiamo camminare da soli e quando, invece, occorre il sostegno di uno staff competente.

Proprio per questo motivo, abbiamo raccolto i 10 segreti per promuovere un libro sul web in modo da avere una sorta di vademecum essenziale delle tappe da raggiungere, un percorso che abbiamo approfondito anche nel nostro Manuale del Self Publishing, disponibile gratis per tutti i soci dell’Associazione culturale VoltarePagina.Net.

I 10 segreti per promuovere un libro sul web – I primi cinque punti

Prima di andare avanti, ecco un veloce sunto dei primi cinque punti da seguire per pubblicizzare il proprio libro online:

  1. Avere un buon “prodotto”
  2. Avere un sito/blog personale
  3. Avere un sito/blog dedicato al libro
  4. Newsletter del sito
  5. Avere un booktrailer

Se qualcuno di questi punti vi è sfuggito, vi consigliamo di consultare la prima parte de I 10 segreti per promuovere un libro sul web.

Pubblicizzare un libro online, altri 5 segreti indispensabili

Creare un dialogo con il pubblico: al giorno d’oggi, l’interazione è essenziale soprattutto quando parliamo di web. Per pubblicizzare un libro sul web, dunque, non basta essere presenti nelle librerie virtuali per proporre l’acquisto della propria opera, ma è assolutamente primario essere presenti “fisicamente” sulle pagine di internet. Come già accennato nella prima parte de I 10 segreti per promuovere un libro online, avere un sito/blog personale è un passaggio necessario, così come avere un portale dedicato al proprio libro ma, com’è ovvio pensare, non basta mettere una bella foto e un link all’acquisto per essere “visibili”, ma occorrono paramenti tecnici da rispettare. C’è poi la questione dell’interazione con il proprio pubblico, da operare non solo attraverso i social network (dei quali parleremo fra un attimo), ma anche e soprattutto dalle pagine del proprio portale.
Cercare di creare un legame con il proprio pubblico o potenziale che sia, richiede uno sforzo in termini di tempo e di studio notevole, in virtù del fatto che calamitare l’attenzione e tener poi testa a tutti i riscontri non è facile, ma – vero – neanche impossibile. Una regola fondamentale in questo caso è quella di non riempire il proprio sito di facile spam, di concentrare pensieri e quant’altro in maniera dosata e precisa, in modo da generare interesse nel lettore e nel curioso che arriva per caso sul sito e non farlo invece fuggire da un mare di post messi lì giusto per fare cumulo. A questo punto, la domanda da porsi è: sono capace di gestire un sito tutto da solo? Sono un vero comunicatore oppure mi occorre un aiuto esterno? (Per conoscere i servizi professionali proposti da VoltarePagina.Net clicca qui).

LEGGI ANCHE:   Editoria a pagamento: tanti sogni, troppi inganni (II parte)

Social network: i social network sono probabilmente l’essenza innovativa della comunicazione via web. Grazie a Facebook, Google+, Twitter, Instagram e via dicendo, promuovere un libro sul web è più “facile” e diretto, poiché tali mezzi sono alla portata di tutti, assolutamente gratuiti e gestibili a proprio piacimento: in sostanza, fra i 10 segreti per promuovere un libro sul web, questa è l’azione più raggiungibile ai più, ma occorre rispettare delle regole ferree. Infatti, postare foto, tweet, link d’acquisto a profusione, e estratti del libro senza senso è davvero una scelta poca adeguata e che agli occhi del lettore risulterà – prima o poi – mero spam. Interazione sì, ma con moderazione. E parlare di sé e del proprio libro senza eccessi, ma solo quando davvero si ha qualcosa da dire, e ciò vale sia per un profilo personale/professionale (che dovrà necessariamente essere pubblico per essere accessibile a chiunque), che per una pagina fan dedicata esclusivamente alla propria opera. Anche in questo caso, dunque, occorre essere dei bravi comunicatori, pena il decadimento dell’interesse da parte del lettore e il conseguente fuggi fuggi dalla pagina. La domanda da porsi è: sono un bravo comunicatore? Qual è il mio grado di conoscenza dei social network maggiori? Come faccio a pubblicizzare la mia opera in modo adeguato?

Recensioni ed interviste: quanto è importate essere presenti sul web? Da uno a dieci potremmo dire venti, e questo per ovvi motivi. Se provate a digitare il titolo del vostro libro in un motore di ricerca web e questo non ha che pochi o nulli risultati, vuol dire che qualcosa non va. La presenza di un autore emergente in rete deve essere alta, uno dei passi essenziali da rispettare per dare seguito ai 10 segreti per promuovere un libro sul web. Farsi recensire, dunque, è assolutamente necessario, così come ricevere un’intervista: questo dà modo agli utenti di arrivare in modo più veloce alla conoscenza della propria opera, nonché di scoprire meglio voi come autore. Attenzione, però, ai siti che promettono solo recensioni positive: per quanto possa essere allettante per un autore emergente collezionare buone critiche e magari vendere libri, nella realtà dei fatti il risultato può essere distruttivo e far perdere di colpo tutta la notorietà acquisita. Mi spiego: al di là dei gusti personali in fatto di libri, esistono dei parametri oggettivi da adottare per recensire in maniera onesta un libro. Chi acquista – convinto da una recensione positiva – il libro in oggetto, si aspetta che la promessa di leggere un libro da otto sia rispettata, ma se si accorge che il valore effettivo dell’opera non va oltre il cinque, beh, il commento negativo è dietro l’angolo (magari postato proprio su di una libreria online e che quindi farà da deterrente per gli acquirenti). La domanda da porsi è: come faccio a farmi recensire? Il tal sito che mi promette una recensione è valido? Quanto è bene essere virali sul web? Anche la nostra Associazione offre un servizio di recensione on demand: per tutte le informazioni potete consultare questa pagina, mentre per una consulenza editoriale dettagliata vi rimandiamo al modulo contatti disponibile qui.

LEGGI ANCHE:   Pagare una recensione è lecito? Abbasso le recensioni!

Guest post: fra i 10 segreti per promuovere un libro sul web non poteva mancare il guest posting. Si tratta di una tecnica sempre più in voga anche in Italia, che prevede lo scambio di post fra i vari blog/siti della rete. Ci sono centinaia di siti che parlano di letteratura – o che comunque potrebbero in un certo qual modo avere attinenza con la vostra opera e/o i vostri interessi – disposti a pubblicare un vostro scritto con tanto di link (all’acquisto o al blog personale) con la sola promessa di ricambiare il favore. Tutto questo a costo zero. In questo modo non solo avrete la possibilità di estendere la vostra vetrina virtuale, ma anche di crearvi una rete di contati utilissima per pubblicizzare un libro sul web. La domanda da porsi in questo caso è: come creare la mia rete di contatti? A chi e come chiedere di ospitare un guest post?

Estratto dal libro: quasi tutte le maggiori case editrici rendono disponibile per la lettura, spesso anche mesi prima dell’uscita effettiva di un libro, l’estratto dell’opera in oggetto oppure addirittura tutto il primo capitolo. Si tratta di un’operazione di marketing editoriale studiata, atta a carpire l’interesse del potenziale lettore, sia che si tratti di un famoso autore (e in questo modo si va ad accrescere la suspense in attesa dell’uscita in libreria), che di uno scrittore emergente (che avrà in questo modo la possibilità di incuriosire il lettore anche se il proprio nome non è noto). Rendere dunque disponibile un estratto del proprio libro sul web è fondamentale, ed è possibile applicare tale azione sia sul blog/sito personale, che sul blog dell’opera, che sulle pagine dei social network. Anche qui, però, occorre fare delle considerazioni: quanto vale l’estratto che sto per pubblicare gratis per i lettori? È corretto dal punto di vista formale? È rappresentativo della mia opera? È capace di accendere l’interesse del lettore ed invogliare all’acquisto?

Concludiamo qui il nostro viaggio alla scoperta dei 10 segreti per promuovere un libro sul web, certi che questi punti possano essere solo l’inizio di un percorso ben più ampio e consapevole. Se cercate maggiori informazioni in merito alla promozione editoriale e ai servizi professionali offerti da VoltarePagina.Net per gli scrittori emergenti, cliccate sul pulsante sottostante e riceverete quanto prima una risposta.

LEGGI ANCHE:   Come promuovere un libro sul web | Consigli per lo scrittore emergente

Promuovi ora il tuo libro